Omaggio alla Signora delle Stelle

Oggi ci ha lasciato Margherita Hack, i GRANDI a poco a poco ci lasciano, difficile sostituirli. Amava Pinocchio, le stelle, la semplicità, la libertà di pensiero, gli animali…… la vita!
Della morte diceva: “Non me ne frega niente della morte. Fosse per me, camperei 1000 anni, ci sono ancora tante cose da scoprire: ma la morte non mi fa paura, mi basta andarmene senza troppe agonie, senza troppe sofferenze. Poi mica sparisco: mi trasformo in una molecola, e in un modo o nell’altro rimarrò ancora su questa terra. E sai una cosa? Non mi interessa nemmeno se sarò ricordata o meno: non sarà più un problema mio”. Grande Margherita!

Fra le sue frasi celebri:
La spiritualità, per uno come me che non crede a Dio, all’anima, all’aldilà, sta nella capacità di amare e comprendere gli altri − uomini e animali − “di non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te”.

Tutta la materia di cui siamo fatti noi l’hanno costruita le stelle, tutti gli elementi dall’idrogeno all’uranio sono stati fatti nelle reazioni nucleari che avvengono nelle supernove, cioè queste stelle molto più grosse del Sole che alla fine della loro vita esplodono e sparpagliano nello spazio il risultano di tutte le reazioni nucleari avvenute al loro interno. Per cui noi siamo veramente figli delle stelle.

Noi atei crediamo di dover agire secondo coscienza per un principio morale, non perché ci aspettiamo una ricompensa in Paradiso.

Tra i suoi libri:

Il segreto del BIG BANG

Ancora una straordinaria avventura nello spazio con George, Annie e il maialino Freddy.

Hawking e la figlia Lucy raccontano, con la semplicità dei geni, un viaggio incredibile alle origini della materia. Se vi sono piaciuti “Caccia al tesoro nell’universo” e “La chiave segreta per l’universo” anche questo libro vi entusismerà!  Vi consiglio l’edizione economica, ricca come sempre di belle illustrazioni,OSCAR MONDADORI €9,50

La trama:

Un maiale nello spazio? E in quali pianeti potrebbe vivere? Se lo chiedono George e la sua migliore amica Annie, dopo aver constatato che Freddy, il porcellino regalato dai nonni al ragazzo, è cresciuto troppo per poter stare in giardino. Intanto, il padre di Annie sta lavorando a un esperimento per scoprire di cosa sia fatto l’Universo e per elaborare, insieme ai suoi colleghi, la Teoria del Tutto, in grado di spiegare ogni fenomeno conosciuto. Ma contro di lui e contro Terence, il padre di George, trama un’organizzazione segreta, legata alle grandi compagnie petrolifere e intenzionata a sabotare le ricerche sulle fonti di energia pulita. L’unico che può fare qualcosa è il dottor Viktor Ermin, ma George e Annie devono raggiungerlo…in un’altra galassia!

BUONA LETTURA!!!!!!!!!     :-)

Sull’origine degli scacchi

                                            

Una leggenda racconta che un re indù, di nome Iadava, vinse una grande battaglia per difendere il suo regno, ma per vincere dovette compiere un’azione strategica in cui suo figlio perse la vita. Da quel giorno il re non si era più dato pace, perché si sentiva colpevole per la morte del figlio e ragionava continuamente sul modo in cui avrebbe potuto vincere senza sacrificare la vita del figlio: tutti i giorni rivedeva lo schema della battaglia, ma senza trovare una soluzione. Tutti cercavano di rallegrare il re, ma nessuno vi riusciva. Un giorno si presentò al palazzo un brahmano, Lahur Sessa, che, per rallegrare il re, gli propose un gioco che aveva inventato: il gioco degli scacchi. Il re si appassionò a questo gioco e, a forza di giocare, capì  che  non esisteva un modo di vincere quella battaglia senza sacrificare un pezzo, ovverosia suo figlio. Il re fu finalmente felice, e chiese a Lahur Sessa quale ricompensa egli volesse: ricchezze, un palazzo, una provincia o qualunque altra cosa. Il monaco rifiutò, ma il re insistette per giorni, finché alla fine Lahur Sessa, guardando la scacchiera, gli disse: «Tu mi darai un chicco di grano per la prima casa, due per la seconda, quattro per la terza, otto per la quarta e così via».

                                                        

Il re rise di questa richiesta, meravigliato del fatto che il brahmano potesse chiedere qualunque cosa e invece si accontentasse di pochi chicchi di grano.

Il giorno dopo i matematici di corte andarono dal re e lo informarono che per adempiere alla richiesta del monaco non sarebbero bastati i raccolti di tutto il regno per ottocento anni. In questo modo, Lahur Sessa insegnò al re che una richiesta apparentemente modesta può nascondere un costo enorme. Il re capì, il brahmano ritirò la richiesta e divenne il governatore di una delle province del regno.

In una versione diversa il monaco viene invece ucciso.

PROPOSTA DI ATTIVITA': tu sei il matematico di corte e devi comunicare al re la quantità di chicchi di grano che dovrà dare al brahmano. Scarica il pdf per organizzarti il lavoro   chicchi di grano

Scopriamo la matematica con Paperino

Non dobbiamo avere paura della matematica, essa è ovunque, in noi e nella natura che ci circonda, nel regno animale e in quello vegetale!!!!!!!!

Scopriamolo insieme con questo divertente cartone

e poi vi proporrò delle interessanti attività. Aprite e salvate sul pc o sulla vostra chiavetta questo file pdf, potete stamparlo se volete, vi servirà da guida nel nostro affascinante viaggio alla scoperta della matemagica!!!!   pap e mat

Omaggio alla SIGNORA della SCIENZA

Si è spenta ieri nella sua casa di Roma Rita Levi Montalcini, a 103 anni.                               I funerali della ‘signora della scienza’, premio Nobel e senatrice a vita, si terranno il 2 gennaio in forma privata a Torino, dove nacque nel 1909. Fu costretta a lasciare l’Italia, in quanto ebrea, quando nel 1938 Benito Mussolini pubblicò il “Manifesto per la difesa della razza”, firmato da dieci scienziati italiani, cui fece seguito la promulgazione di leggi razziali  e il blocco delle carriere accademiche e professionali a cittadini italiani non ariani.                                   Tenace, combattente, grande donna – come l’ha definita il Presidente della Repubblica nel suo messaggio di cordoglio – la Signora della scienza italiana, che non ha mai smesso di studiare e dare il suo contributo per il Paese, lascia un vuoto incolmabile. 

Fra le sue celebri frasi mi piace ricordarne una in particolare    “Il male assoluto del nostro tempo è di non credere nei valori. Non ha importanza che siano religiosi oppure laici. I giovani devono credere in qualcosa di positivo e la vita merita di essere vissuta solo se crediamo nei valori, perché questi rimangono anche dopo la nostra morte

e, fra i suoi libri, due che vi consiglio di leggere

      e        

 

Voglio ricordarLa non solo come scienziata ma come donna e docente.

 

.

 

DATE SOMMINISTRAZIONI PROVE INVALSI 2012 – 2013

SNV2013 – Somministrazione

14.05.2013: Prova di Italiano, di Matematica e Questionario studente per le classi I della scuola secondaria di primo grado

PN2013 – Sessione ordinaria esami di terza media

17.06.2013:   Italiano e Matematica   ( è possibile, in via sperimentale, anche una prova di Scienze e una di Inglese)

Per avere maggiori informazioni visitate il sito    http://www.invalsi.it/snvpn2013/

Il primo esperimento

Gli allievi della 1 C si sono cimentati con il loro primo esperimento per avvicinarsi allo studio del metodo sperimentale. E’ sempre molto bello vedere i propri allievi contenti nell’affrontare un lavoro proposto e il loro comportamento è stato molto responsabile. Dopo aver scelto il titolo hanno redatto la relazione sul lavoro svolto di cui vi propongo due esempi. Se siete curiosi di sapere di che cosa si tratta leggete le due relazioni!   :-)

 

di VALENTINA A.

DI FRANCESCA M.

 

Relazione di un esperimento della 1 C 2011 – 2012

Complimenti al lavoro svolto dalla 1 C ( a.s 2011/2012) durante le attività di laboratorio!!

Fare semplici esperimenti di scienze non è solo divertente, è anche didatticamente molto utile per la comprensione dei concetti. Per riordinare le idee e comunicare con linguaggio sintetico, ma chiaro e corretto, è importante saper redigere  una breve relazione. Qui di seguito potete leggerne due:

 Questo è il video del 1°esperimento

ESERCITIAMOCI PER LA PROVA NAZIONALE

Cari ragazzi, dopo esserci esercitati in simulazioni di prove nazionali in classe, provate ora da casa a collegarvi a uno di questi siti e verificate la vostra preparazione :-).

http://www.proveinvalsi.net/            per Italiano e matematica

http://online.scuola.zanichelli.it/quartaprova/test-per-allenarsi-alla-prova-invalsi-di-matematica-nella-scuola-secondaria-di-primo-grado/            per Matematica

http://online.scuola.zanichelli.it/quartaprova/test-per-allenarsi-alla-prova-invalsi-di-italiano-nella-scuola-secondaria-di-primo-grado/     per Italiano

http://www.engheben.it/prof/materiali/invalsi/prima_media_scienze.htm      1°media  SCIENZE

http://www.engheben.it/prof/materiali/invalsi/prima_media_matematica.htm 1°media matematica

http://www.engheben.it/prof/materiali/invalsi/prima_media_italiano.htm 1°media italiano

http://www.engheben.it/prof/materiali/invalsi/terza_media_matematica.htm 3°media matematica

http://www.engheben.it/prof/materiali/invalsi/terza_media_italiano.htm  3° media italiano

           

 

N.B. Segnalate nei commenti eventuali problemi nell’utilizzo